Stress, ansia e alimentazione

Care lettrici siamo oggi in compagnia della Dott.ssa Nutrizionista Giulia Annovi per valutare l’ansia e lo stress da un punto di vista alimentare e gastrointestinale; vi ricordiamo che potete trovare gli altri capitoli del progetto La mente errante, online al nostro sito, ecco il link alla rubrica: La mente errante.

Questo è il nostro e il vostro spazio della coscienza e conoscenza, nato per ricostruire con consapevolezza, gioia e fiducia il benessere quotidiano, allontanando stati di ansia e stress dalle giornate.

Nel primo articolo della rubrica vi abbiamo presentato i due corsi di yoga e meditazione pensati proprio per combattere ansia e stress che, vi ricordiamo, potrete acquistare con uno sconto del 10% utilizzando il Coupon della redazione Vervene.it! Qui tutte le informazioni.


RIDUCI LO STRESS IN 21 GIORNI, acquistabile con uno sconto del 10% per le lettrici Vervene inserendo il codice promozionale VERVENE10!


L’ARTE DI RESPIRARE, acquistabile con uno sconto del 10% per le lettrici Vervene inserendo il codice promozionale VERVENE10!

Se nelle due precedenti interviste, rispettivamente in compagnia della Dott.ssa Elisa Sergi e del Dott. Andrea Trincossi, vi parlavamo dell’ansia e dello stress osservando principalmente i risvolti psichici, comportamentali, emotivi e muscolari di queste condizioni, oggi focalizziamo l’attenzione su un ulteriore grande tematica associata all’ansia, soprattutto di natura patologica, ossia i disturbi gastrointestinali che possono ad essa conseguire.


Per comprendere al meglio l’argomento vi proponiamo nelle righe a seguire la nostra intervista con la Dott.ssa Nutrizionista Giulia Annovi, che ha condiviso con noi nozioni ed informazioni davvero illuminanti a tal proposito. Prima di procedere una piccola premessa: è bene sottolineare nuovamente come stress e ansia non siano sinonimi il primo è la nostra risposta biologica adattiva all'ambiente, ossia una reazione di allerta normale, un meccanismo biologico del tutto neutro e naturale di fronte agli stimoli del mondo. L’ansia d’altro canto è un eccesso, una risposta sregolata di adattamento dovuta ad una amplificazione del sistema di allerta.


Entrambi sono di per sé stimoli innocui che diventano dannosi quando eccessivi e cronici.



Gli effetti dello stress sul nostro sistema gastrointestinale


Nei soggetti afflitti da stati ansiosi prolungati e patologici, emergono spesso problematiche legate all’apparato digerente e al tratto gastrointestinale e la causa, da un punto di vista medico, è da identificarsi nel cortisolo, l’ormone dello stress.


È infatti scientificamente provato come uno stato di attivazione o di stress acuto, possa favorire una massiccia produzione e circolazione di cortisolo nel sangue che, c