Weekend a Como: le esperienze da non perdere

Una perla incastonata ai piedi delle Prealpi, una meta di lusso tutta italiana dove trascorrere piacevoli giornate tra relax, storia, gastronomia lariana e paesaggi strabilianti e romantici con protagonista il Lago di Como.


Siamo a Como, care lettrici, città lombarda affacciata sul lago considerata tra i più poetici borghi d’Italia, un luogo squisito, assolutamente perfetto per un long weekend estivo, da organizzare anche last minute!


Ecco dunque a seguire, le 5 esperienze assolutamente imperdibili, da inserire nel vostro itinerario sul Lago di Como:



1) A tu per tu con la "più bella del lago"

Sulla sponda occidentale del Lago di Como, sita proprio sulla punta della piccola penisola di Lavedo, sorge la più bella e scenografica dimora storica del lago, Villa del Balbianello.



Un tripudio di eleganza e romanticismo, nata per intuizione del letterato e mecenate Cardinal Durini, che a fine Settecento scelse questo delizioso angolo del lago per farne un ritiro di svago letterario. Oggi la Villa è visitabile su prenotazione, i suoi eleganti interni, le collezioni esposte ed il parco spettacolare con la darsena e la Loggia Durini. Un tripudio di bellezza assolutamente imperdibile se in villeggiatura presso il Lago di Como!



2) Coccole da sogno

Seconda esperienza da non perdere è poi una rigenerante seduta presso la lussuosa T Spa del Grand Hotel Tremezzo, una tra le più spettacolari strutture alberghiere sul Lago di Como.



La Spa è infatti aperta, solo su prenotazione, anche agli ospiti che non soggiornano presso l’hotel e sarà lietissima di accogliervi tra trattamenti esclusivi e percorsi benessere valutati su misura per l'ospite, tutti rigorosamente con vista Lago! Tra le specialità della Spa segnaliamo le proposte anti-age, anti-stress e riequilibranti, un tocca sana!


3) A spasso per il centro

Semplicemente, passeggiate per le vie del centro storico con i suoi palazzi e case storiche, i negozi e le boutique e ancora gli assaggi di gastronomia lariana tra Café e ristorantini all'aperto che sono una meraviglia. Da non perdere Piazza Volta, con tutte le viette che si diramano dal suo centro, qui segnaliamo l’enoteca con cucina gourmet Il Sorso, il ristorante con specialità di tartufo, l’Hosterietta e ancora, per un cocktail fresco sotto l’ombra di un secolare albero, il Posta Bistrot. Da lì, potrete poi dilettarvi in una passeggiata sotto il cielo di Como, raggiungendo a piedi i Giardini del Tempio Voltiano e lasciandovi rapire dalla bellezza del paesaggio, percorrendo il lungolago fino al centro della bella Cernobbio.


(Piazza Volta, Como; Ristorante Hosterietta; Posta Bistrot)

Rientrando verso il centro, dovrete poi assolutamente scoprire i dettagli e la maestosità della Piazza del Duomo, con una visita consigliata all’interno del Duomo stesso e ancora, Piazza Cavour, direttamente affacciata sul lago. Qui, non perdete la chance di rifarvi gli occhi con l’esclusiva selezione di abbigliamento e accessori proposta dalla boutique storica Tessabit, sita sul lato destro della piazza guardando il lago.


4) Cena con vista mozzafiato

Per una cenetta sublime all'insegna del romanticismo e della bellezza, segnaliamo il ristorante Il Gatto Nero a Cernobbio, un luogo incastonato nella natura dal quale godrete, comodamente accomodati sui tavoli in terrazza finemente apparecchiati, di una vista speciale del Lago di Como, con il suo blu e la sua vegetazione, fino alle innumerevoli Ville che ne costellano le sponde. Da assaggiare: Plateau royale Gatto Nero, una selezione di crudi di mare da capogiro!


(Il Gatto Nero, Cernobbio)


Se invece per la vostra cena gradite una proposta con menù a base di specialità locali, non c’è dubbio che la scelta debba ricadere sul Crotto del Sergente, una location incastonata nella roccia, davvero splendida e suggestiva nel suo saper combinare spirito rustico a raffinata delicatezza. Qui potrete degustare piatti squisiti fedeli al territorio e alla gastronomia lariana e brianzola, il tutto accompagnato da vini sublimi che potrete selezionare direttamente dalla cantina del ristorante.


(Crotto del Sergente, Como)



5) Quattro passi nella storia


Chiudiamo le danze dando spazio alla cultura e alla bellezza dei palazzi storici d’Italia e, in questo caso, vi segnaliamo la meravigliosa Villa Olmo, sita sulla sponda occidentale del lago, giusto a 10 minuti di passeggiata lungo lago dal centro città. Si tratta di una villa sontuosa tra i più preziosi simboli della città, realizzata in stile neoclassico tra il 1782 ed il 1787 dall'architetto ticinese Simone Cantoni.


È possibile entrare e visitarla, in particolare al 1° piano dove troverete la celebre Sala del Duca; altrettanto meraviglioso è poi il parco alle spalle della villa, un parco storico aperto al pubblico dove passeggiare all'ombra di piante monumentali quali platani, ippocastani e cedri del Libano. Non mancate poi di dare un’occhiata all’area delle serre con il laghetto e all'orto botanico, tutti racchiusi in uno scrigno di oltre due ettari di terra che è il Parco di Villa Olmo.



Il Lago di Como è tra i luoghi più incantevoli care lettrici, perché racchiude in sé il fascino silenzioso delle montagne, la malinconica melodia del lago, il verde rigoglioso della flora e la solennità storica dei borghi che lo costellano, a partire dalla cittadina di Como, la nostra meta prescelta per il long weekend di agosto e settembre, all'insegna dell'eleganza e dell'italianità.



Buone vacanze,


La Redazione Vervene.it

©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy