Vacanze di Natale a Edimburgo

Qual è la vostra meta dei sogni per le vacanze di Natale?



Edimburgo è una cittadina a misura d’uomo, sufficientemente piccola per essere comodamente girata a piedi, ma altresì ricca di attrattive per gli esploratori in avanscoperta di tutte le età. Sorge sulle colline e sin dal primo sguardo incanta i suoi visitatori tanto per la bellezza del paesaggio, costellato di castelli e abbazie, quanto per il fascino dei suoi quartieri medioevali e palazzi georgiani, per la storia che trapela da ogni angolo della città e per l’atmosfera che, come per magia, avvolge ogni cosa della città, turisti compresi.

Ed ora, senza ulteriore indugio, ci caliamo nella parte di appassionate guide turistiche e vi presentiamo la nostra guida tascabile per un Natale suggestivo e memorabile nella capitale scozzese.



Cosa fare a Edimburgo durante le vacanze di Natale?


A seguire i cinque must da inserire nel vostro itinerario scozzese:


Il Royal Mile


La strada più famosa della Scozia che, come suggerisce il nome, è lunga proprio un miglio. Come prima attività, una volta lasciati i vostri bagagli in hotel, vi suggeriamo di dedicarvi a lei, percorrendola per intero partendo magari da una delle sue estremità, la Holyrood Abbey, l’elegantissima residenza dei reali di Scozia che tutt’oggi viene utilizzata dalla Regina sebbene solo per pochi mesi l’anno. Qui potrete visitare gli interni del sontuoso palazzo dove ammirerete gli appartamenti di stato, le storiche camere della Regina Maria Stuarda e la pomposa Sala del Trono. Terminata la prima visita immettevi nel Royal Mile e iniziate la vostra passeggiata alla scoperta delle meraviglie di Edimburgo tra palazzi storici affacciati sulla via, vicoli segreti e vetrine vestite a festa. Lungo la strada, prima di giungere all’altra estremità occupata dal Castello di Edimburgo, vi suggeriamo di visitare due chicche, la Chiesa di St Gilles ovvero la Cattedrale di Edimburgo e il Museo degli Scrittori, interamente dedicato ai tre grandi maestri della letteratura scozzese: Robert Burns, Walter Scott e Robert Louis Stevenson. Proseguendo nella passeggiata vi troverete poi all’altra estremità del Royal Mile dove, proprio sulla cima di un vulcano estinto sorge arroccato il Castello di Edimburgo, un’antica fortezza che domina il paesaggio della città. D’obbligo una visita anche perché questo sontuoso castello è a tutti gli effetti il simbolo storico, culturale e folcloristico di Edimburgo.


A spasso per Santa Land


Il Natale non è Natale a Edimburgo senza i suoi Festival Invernali che raccontano la gioia e la magia di questa festa a tutti, grandi e piccini.