RIVO Gin, la magia del Lago in una bottiglia


A pochi passi dalle sponde del romantico e suggestivo Lago di Como, all'ombra dei monti lombardi, sorge RIVO Gin, un’azienda artigianale a conduzione familiare, eccelsamente amministrata dal giovane imprenditorie Marco Rivolta. Si tratta di una realtà al 100% Made in Como impegnata nella ricerca e produzione nel campo dei distillati, con un particolare occhio di riguardo al Gin RIVO, un prodotto amatissimo e riconosciuto a livello nazionale ed internazionale per le sue peculiarità e l’indiscussa qualità, nonché fiore all’occhiello dell’azienda stessa.


Un po' di storia


Tutto ebbe inizio nel 2015 con un meticoloso ed accurato progetto di ricerca volto alla selezione delle migliori e più rappresentative botaniche locali del comasco; l’obiettivo postosi dalla famiglia Rivolta era infatti quello di sposare in un unico marchio e prodotto, due grandi passioni che da sempre custodivano con profondo affetto, quella per i distillati da una parte, quella per le botaniche dall'altra.



I due concetti vanno infatti di pari passo in quanto, al fine di realizzare un ottimo prodotto capace di distinguersi e di emozionare l’assaggiatore con la sua storia, è necessario tradurre nella composizione del prodotto stesso l’essenza del territorio che lo ospita e dal quale tutto prende forma. Nel caso del Gin RIVO questo territorio è il Lago di Como, una zona tranquilla ed elegante, mite ed accogliente che, in un colpo solo, rilassa la mente per la pace innata che preserva e illumina lo sguardo per la meraviglia dei paesaggi che offre.



RIVO Gin traduce tutto questo, la città ed il terroir del comasco, i suoi profumi, sentori, paesaggi e sapori, in un distillato autentico custodito all’interno di un’originale bottiglia in vetro dall'estetica particolarmente rappresentativa che, come ci svela Marco, il nostro interlocutore durante l’intervista, scopriamo celare un che di magico.



L’ispirazione per il packaging proviene infatti dalle antiche leggende ambientate sulle sponde del lago, secondo le quali, ai tempi, le donne che erano solite occuparsi di erbe e botaniche, venivano considerate praticanti di stregoneria. Questo particolare elemento folcloristico viene così ripreso nell'etichetta con l’aggiunta di linee geometriche ed astratte che ricordano proprio dei simboli mistici. Ma c’è dell’altro, oltre al folclore locale troviamo infatti riferimenti tecnici alla composizione del Gin, come le dodici stelline decorative che rappresentano proprio le dodici botaniche impiegate nella distillazione, e ancora riferimenti geografici ed elementi naturali locali quali il profilo dei monti e le onde del lago.


Le Botaniche


Marco ci racconta poi di quanto intenso e prezioso sia stato agli inizi il processo di ricerca, selezione e valutazione delle erbe impiegate, il quale venne e viene tutt'ora eseguito con il supporto di esperte etno-botaniche, in grado di riconoscere immediatamente le proprietà ed i sentori delle diverse erbe locali ed individuare di conseguenza quelle più indicate per la distillazione del Gin.



Occorrono pertanto esperienza, conoscenze approfondite, molta cura, dedizione e anche una buona dose di pazienza. La ricerca delle botaniche avviene infatti mappando minuziosamente le zone circostanti le rive del lago (considerato, per altro, una delle zone con il più vasto patrimonio botanico d’Italia) e una volta individuate le botaniche ideali, le stesse vengono poi raccolte a mano e condotte in distilleria per dare inizio al processo di produzione, il tutto, garantendo la massima freschezza delle erbe così da preservarne al meglio gli aromi.


Nel caso del classico Gin RIVO per esempio, le botaniche impiegate sono dodici, alcune peculiari e tipiche della zona di Como, tra le quali citiamo la Melissa, il Timo, la Santoreggia e la Pimpinella, altre invece non esclusive del comasco, ma comunque fondamentali per dare struttura al distillato e in questo caso abbiamo: Ginepro, Cardamomo, Angelica e Coriandolo.


La ricetta e le tecniche per la perfetta miscelazione, sono naturalmente preziosi e inestimabili segreti di famiglia, ciò che è certo è invece il risultato: la magia del Lago racchiusa in una bottiglia!


RIVO Gin


All'assaggio RIVO Gin è mediterraneo, floreale e citrico al naso, grazie all'impiego della Melissa, ancora balsamico e speziato.


S’identifica grazie al suo sapore morbido e piacevolissimo che sposa sentori fruttati, speziati e di erbe al tempo stesso. Sul finale prevalgono poi le note botaniche, splendidamente risaltate da leggeri sentori di sottobosco e la sua freschezza è infine il dettaglio che lo rende versatile e dunque abbinabile sia ai cocktail classici, sia alle più moderne e ricercate miscelazioni.


Si tratta certamente di un distillato unico care lettrici e lettori, da assaggiare almeno una volta e, nella degustazione, lasciarsi cullare e guidare con l’immaginazione verso l’esplorazione del Lago di Como. Per scoprire dunque le eccellenti sfumature di sapori che caratterizzano il Gin RIVO, vi segnaliamo qui di seguito i recapiti attraverso i quali contattare direttamente l’azienda: Mail: info@rivogin.com Sito web: www.rivogin.com

Un grazie speciale a Marco Rivolta, titolare dell’azienda RIVO Gin, per la splendida ed interessante intervista.


Redazione Vervene.it

©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy