Il trucco per le feste

Cari lettori, abbiamo un regalo per voi, un dono natalizio da scartare in anticipo che, siamo certi, potrà tornarvi utile in attesa della notte più lunga dell’anno: Capodanno. Oggi in nostra compagnia, i consigli e le istruzioni di Angela Montorfano, una giovane make up artist e beauty expert d’eccezione che si è messa a nostra disposizione per guidarci verso una notte all’insegna della perfezione: cominciamo!

Come preparare al meglio il nostro viso per un trucco parfait?

La parola all’esperta: Il primo step per far si che il nostro make up risulti impeccabile e duraturo è la preparazione della pelle e dunque la scelta dei prodotti specifici che più le si addicono: ma facciamo un passo indietro, è fondamentale conoscerci, i nostri difetti e le nostre particolarità, chiediamoci “Che tipologia di pelle ho? Grassa, secca o mista?” Per una diagnosi il più professionale e veritiera possibile è opportuno rivolgersi ad un’estetista che sarà in grado di guidarvi lei stessa nella scelta del miglior trattamento che, ricordate, deve sempre comprendere: gel detergente, tonico, siero e crema viso. Una volta pulita e detersa la pelle, si passa all’azione, rivolgendo l’attenzione al primer, indispensabile perché il trucco perduri nel tempo. Essendo poi il Capodanno un’occasione davvero speciale, suggerisco una doppia azione fissante: primer da applicare come base e fissante da spruzzare sul viso a make-up ultimato, quest’ ultimo è particolarmente comodo, veloce da applicare e assolutamente semplice da utilizzare anche per le non esperte. Una volta steso il primer, si passa al fondotinta e anche in questo caso occorre fare particolare attenzione alla scelta del prodotto, sia in termini di qualità, sia in termini di tipologia, per esempio, nel caso abbiate una pelle secca, è importante che il vostro fondotinta sia il più cremoso ed elastico possibile, al contrario, qualora la vostra pelle fosse grassa o mista, vi suggerisco di optare per un opacizzante oil free, così da evitare l’effetto lucidità sul viso. È importante fare le scelte giuste, altrimenti non otterremo mai il risultato sperato, vi faccio un esempio: se una ragazza con pelle grassa acquista un buon fondotinta oil free o mat, ma prima di esso va ad utilizzare una crema non adatta, il fondotinta non avrà mai l' effetto desiderato. Se invece come base viene steso un fluido idratante ma al contempo opacizzante, sicuramente l' effetto mat del fondotinta sarà ben visibile e addirittura valorizzato. Dopo il fondotinta, suggerisco di applicare un velo di cipria, che vi aiuterà nel fissare la base e andrà inoltre ad opacizzare ed uniformare ulteriormente la pelle. Un’altra peculiarità della cipria, che spesso viene ignorata, è la sua perfetta adattabilità alle polveri di blush e terre, mi spiego meglio, applicare la cipria non solo uniforma la pelle, ma la prepara ancor più, alla stesura degli altri prodotti. Ultimo appunto relativo alla base viso: la luminosità! Per ottenerla, si può applicare nella zona T un illuminante in crema o in polvere. Senza esagerare, ne basta davvero poco per dare un tocco di luce al viso.

Specchio, specchio delle mia brame, chi ha gli occhi più belli del reame?

La parola all’esperta: I nostri occhi sono preziosi come perle, vanno assolutamente trattai con cura e valorizzati al meglio, dunque come primo step, vi suggerisco di optare, anche in questo caso, su di una buona base: un primer occhi! Perché è così importante? Innanzitutto definisce il tocco dell’ombretto, rende le colorazioni visibilmente più brillanti e in ultimo, è l’alleato perfetto in termini di durata, con lui è garantito, niente ritocchi durante la serata! Non abbiate timore di osare con gli ombretti, essendo Capodanno potete concedervi qualche azzardo; in particolare rimarrei su colori brillanti che aiutano moltissimo ad impreziosire ed ampliare l’occhio e lo sguardo. L’ideale per le più esperte, sarebbe giocare con colori e finiture differenti, facendo magari un mixage tra toni perlati e mat per riuscire ad evidenziare al meglio i volumi dell' occhio (ricordate che tutti i colori scuri e mat tendono ad ombreggiare e dare profondità mentre i chiari danno luminosità e portano fuori). Una volta ultimata l’applicazione dell’ombretto si passa al migliore amico di ogni donna: il mascara. In questo caso è indispensabile avere a disposizione un buon mascara che andrà poi abbinato ad uno strumento tanto temuto quanto amato: il piegaciglia. È davvero utilissimo e una volta acquisita la giusta manualità diventa spontaneo l’utilizzo. Provate e credetemi, non ne potrete più fare a meno! Tra i mascara che assolutamente mi sento di consigliarvi ci sono quelli di Lancôme e BioNike, ottima resa e durata (senza essere waterproof) e di facile rimozione.

Quali sono i segreti per delle labbra da Diva?

La parola all’esperta: Il must di oggi sono le tinte mat, sia nei toni freddi che in quelli caldi, la scelta è in effetti molto personale e spesso dipende anche dai colori che caratterizzano il vostro viso, ma prima di procedere dobbiamo fare un passo indietro e ritornare virtualmente alla fase di preparazione viso, nel momento esatto in cui ultimate la stesura della crema e vi preparate ad applicare il primer. Ecco, proprio in quell