La bellezza dell'eco-sostenibilità

La domanda è sempre la stessa, cari lettori, ovvero: come introdurre nella quotidianità uno stile di vita green?


Nel secondo speciale della Vervene Green Week non parleremo di beni primari, come l’acqua citata nell'articolo di martedì, ci concentreremo piuttosto su un’altra categoria di prodotti anch'essi ormai parte delle quotidianità di ciascuno. Parleremo di cosmetici e di una marca in particolare che li produce nell'assoluto rispetto della natura e dell’ambiente, il suo nome è L’Erbolario e oggi vi racconteremo qualcosa di più sul loro impegno verbale e concreto nei confronti del benessere, nostro e del nostro pianeta.


Il caso L’Erbolario


L’Erbolario cari lettori, rientra tra le imprese mondiali più fortemente coinvolte ed impegnate nella tutela ambientale, in altre parole è un brand “buono per l’ambiente” che da oltre 40 anni pone alla base del suo operato la sostenibilità ambientale. E non sono solo parole o buoni propositi, ma veri e propri fatti che secondo noi, vale la pena conoscere.


· I prodotti di L’Erbolario, in primis, sono noti come cosmetici vegetali, dunque nati da materie prime vegetali e rinnovabili.


· Queste materie prime vengono coltivate secondo i severi dettami dell’Agricoltura Biologica Eco sostenibile, negli oltre 234.000 m2 di parco di proprietà del marchio. Qui, giardinieri, scienziati e agricoltori, gestiscono l’intero processo di coltivazione, formulazione e produzione, affidandosi ad un Sistema di Gestione Ambientale che, tra le altre cose, aiuta a prevenire, ridurre e in alcuni casi eliminare del tutto qualsiasi forma di inquinamento.


· Inoltre per tutte le attività produttive viene sfruttata energia auto-prodotta o energia rinnovabile, fattore che consente a L’Erbolario di risparmiare ogni anno l’emissione di circa 500.000 kg di CO2. Un risultato impressionante di cui andare fieri.


· Per il packaging dei prodotti poi, L’Erbolario sceglie esclusivamente imballi in materiale eco-sostenibile come il Green PE o il Green PET, e ancora, utilizzano solo carta certificata FSC, a supporto di una gestione responsabile e corretta delle risorse forestali.


· In ultimo la lotta alle micro-plastiche, ufficialmente riconosciute come una grave fonte d’inquinamento che finisce direttamente in mare, oltretutto nuocendo alla salute dei pesci. L’Erbolario a tal proposito, non ha mai utilizzato micro-plastiche per i cosmetici ad azione esfoliante, preferendo invece materie vegetali come i semini o i noccioli finemente tritati.


Così come L’Erbolario, sono sempre di più i marchi italiani ed internazionali che adeguano l’operatività in funzione del pianeta cercando di inquinare il meno possibile o di non inquinare affatto e investendo in ricerca e sperimentazione per trovare nuove materie, nuove tecniche e nuove soluzioni che possano garantire un assoluto rispetto della natura e dell’ambiente.


Con questa Vervene Green Week, il nostro proposito è quello di dimostrarvi come tutti noi possiamo fare qualcosa per il benessere dell’ambiente. Noi donne, per esempio, abbiamo a cura la nostra pelle, la nostra esteticità, ci piace coccolarci ed è assolutamente lecito poter continuare a farlo, ma vi chiediamo, sapendo che ci sono dei marchi o delle linee maggiormente interessate al benessere, oltre che nostro, anche dell’ambiente, che mettono a nostra disposizione prodotti del quotidiano che serenelle stati prodotti e nell'essere consumati, non recano danni, non è forse un gesto di maggiore responsabilità da parte nostra quello di sceglierli?


E così, apportando una variazione minima alla nostra vita (acquistando prodotti di un marchio che rispetta l’ambiente piuttosto che di uno disinteressato), trasformeremo un gesto quotidiano, come il detergere il viso, in un atto responsabile e amico dell’ambiente.

©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy