Il Kombucha e le bevande fermentate


Tra le tendenze food and beverage in voga nella seconda metà del 2019 e destinate a svilupparsi anche nel prossimo 2020, troviamo i cibi e le bevande fermentate che sembrano apparentemente la soluzione ideale per qualsiasi problema di salute, dall'artrite alla depressione. Vero oppure no, un po' di sano scetticismo non guasta, soprattutto considerando che non ci sono ancora prove scientifiche a testimonianza delle loro proprietà superlative.


Dunque la soluzione rimane l’informazione e, a tal proposito, la redazione Vervene ha fatto qualche ricerca e la bevanda fermentata più cliccata e comprata sembra proprio essere lui, il Kombucha.


Cos'è il Kombucha e quali sono i suoi benefici (reali)?

Si tratta di una bevanda fermentata a base di tè che affonda le sue origini nella regione nord orientale dell’Asia e, proprio come tutte le bevande e i cibi fermentati, è in grado di aumentare l’apporto pro-biotico giornaliero a beneficio dell’intestino, o in altre parole, facilita la digestione e rafforza il sistema immunitario. Oggi la troviamo proposta principalmente come alternativa salutare alle bibite gassate e alla birra.


Superfood: realtà o leggenda?

Non è del tutto comprovato che il Kombucha sia un superfood, tuttavia è certo che fare buon uso di cibi e bevande fermentate, piuttosto che di junk food e di bevande gassate e zuccherate, può solo farci bene, ma da qui a definirlo elisir di lunga vita il passo è fin troppo azzardato, pertanto ricordiamoci: sì ad un’alimentazione varia e sana

sì alla sperimentazione in cucina no al cibo spazzatura sì ad un’attività fisica costante no al fanatismo

Dalla redazione Vervene per oggi è tutto, appuntamento al prossimo mese con la rubrica CURIOSITÀ’ IN 1 MINUTO.

©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy