European Women Alliance

Aggiornato il: 24 mag 2019



Cari lettori, in vista delle prossime Elezioni Europee del 26 maggio, vi presentiamo un progetto, un’iniziativa che ci ha particolarmente colpito, rigorosamente a tema girls power. Si tratta di EWA, European Women Alliance, una squadra di donne che marcia per le donne, fondata dall’eurodeputata Alessia Centioni insieme ad altre 4 colleghe.


Premettiamo, prima di procedere, che non è nostra intenzione parlarvi di politica in quanto crediamo che, per farlo in modo costruttivo e responsabile, occorrano competenze specifiche e soprattutto esperienza in campo. Pertanto lasciamo questo oneroso compito nelle mani di chi “se ne intende”, limitandoci invece a raccontarvi la mission, gli obiettivi e le iniziative, di questa squadra di donne che con umiltà combatte per la parità di genere, con la promessa, di un futuro sempre più rosa.


Questo non è un articolo politico, piuttosto uno speciale dedicato all’empowerment femminile.



EWA Raccontato


Giustizia sociale, sostenibilità ed inclusione, ecco i tre principali obiettivi postisi dalle power girls di EWA, obiettivi primari e necessari per la qualità della vita comune, raggiungibili solo tramutando le parole, in fatti. Ed è proprio questo ciò che l’European Women Alliance desidera fare, promuovere e stimolare, attraverso le parole, un cambiamento positivo e collaborativo, fornendo a tutti, uomini e donne, gli strumenti per trasformare il verbo in realtà. Ma andiamo con ordine, è infatti necessario contestualizzare l’input dal quale tutto nacque: come incrementare la presenza delle donne nel Parlamento Europeo? Questo l’interrogativo postosi dalle fondatrici perché, è naturale cari lettori, più donne al potere equivalgono a più politiche a nostro favore, cosa in effetti totalmente necessaria, perché è oramai chiaro quanto l’empowerment delle donne sia un’urgenza globale.


Dunque, proprio per rafforzare il concetto “dalle parole ai fatti”, vi raccontiamo di due iniziative promosse dall’European Women Alliance che, a parer nostro, costituiscono una boccata d’aria fresca nonché un sentimento di speranza e positività.


- La prima è #WUECO, un’iniziativa senza precedenti: l’acronimo sta per Women’s European Council, un summit europeo informale che precede il Consiglio dell’Unione europea, durante il quale membri del Parlamento, commissari europei e rappresentanti della presidenza del Consiglio dell'UE, si incontrano e discutono l’agenda ufficiale del Consiglio Europeo, da presentare allo stesso in un secondo momento, con l’obiettivo di avanzare proposte e avviare azioni concrete a sostegno dell’emancipazione femminile. Ad oggi si sono tenuti tre summit WUECO, rispettivamente il 21 marzo 2018, il 10 ottobre 2018 e l’ultimo, il 6 marzo 2019.


- La seconda iniziativa è #DoneOnPeriode, una campagna promossa da EWA contro le discriminazioni di genere. Una campagna lanciata in Romania durante il giorno della festa della donna, che si pone l’obiettivo di dimostrare quanto la frase: “Hai il ciclo?”, usata in senso ironico o offensivo ad intendere che una donna con le mestruazioni possa perdere momentaneamente le facoltà fisiche e mentali, sia in realtà totalmente priva di senso! E quale miglior modo di combattere una discriminazione, se non dimostrando con prove concrete la sua assurdità? È questo che si propone di fare #DoneOnPeriode che, partendo proprio dalla Romania, ha coinvolto una serie di donne di rilievo del paese invitandole a condividere i loro piccoli e grandi successi conseguiti proprio durante “quei giorni”. La scelta della Romania come paese di lancio non è casuale, è infatti una triste presa di coscienza scoprire come in alcuni paesi le discriminazioni di genere siano ancora molto persistenti e offensive, pensate, cari lettori, che quando una donna ha il ciclo, viene definita in “pe stop”, dunque in stop. Addirittura la religione cristiana ortodossa non consente loro di entrare in chiesa! Quest’iniziativa parte da un paese, ma si estende a tutta Europa, invitando tutte le donne ad opporsi a questo insensato preconcetto, condividendo sui canali social l’hastag #DoneOnPeriode accompagnato dalle personali esperienze vittoriose vissute durante le mestruazioni.


Cari lettori, questo breve speciale è un invito formulato dal team Vervene alla curiosità. Curiosità di scoprire cosa accade nel mondo, quali problematiche ci affliggono e soprattutto, quali iniziative positive e speciali vengono proposte. L’empowerment femminile e la parità di genere devono certamente rientrare tra le priorità di uomini e donne in tutta Europa e solo parlandone e agendo di conseguenza ne usciremo vittoriosi. Chissà che quello del 26 maggio possa essere lo slancio di partenza.



©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy