Cucina e... les enfants

Aggiornato il: 18 apr 2019



Ricordate il profumo di crostata appena sfornata la domenica mattina? O ancora quello di pomodoro e basilico in cottura? Il profumo di frittelle in lievitazione, di fiori di zucca in pastella, di risotto e ricordate il sapore del pane intinto nel ragù e degli gnocchi appena inzuppati nel sugo?


Il cibo risveglia ricordi, emozioni, è nutrimento, certo, ma anche amore per il nostro corpo ed è pertanto un dovere dei “grandi” tramandarlo ai “piccoli”. Insegnare loro che il cibo è passione e che ciascuno ha il diritto di provarla, questa passione. Ed è proprio su questa splendida tematica che ci soffermeremo oggi, cari lettori, valutando insieme tre piccoli accorgimenti che potranno aiutare mamme, papà, zii, sorelle e fratelli maggiori, ad insegnare il valore del cibo ai bambini, in quanto memoria irrinunciabile da tramandare.



Dare valore ai ricordi


Il primo accorgimento che ci sentiamo di suggerire al popolo dei “grandi” è sicuramente quello di condividere con i “piccoli” i propri ricordi e, parlando in questo caso di cibo, i ricordi in questione saranno certamente legati alle ricette della tradizione. Dunque, ecco cosa occorre fare: Step 1: rispolverare dalla cantina il vecchio librone degli appunti in cui sono trascritte le ricette del cuore dei vostri genitori, nonni e bisnonni, e in questo caso, più si dirama l’albero genealogico, più materiale avrete dalla vostra parte! Step 2: richiamare all’appello mariti e amiche per un pomeriggio di full immersion al supermercato tra banchi di pesce fresco, ceste di lattuga, sacchi di farina e zucchero a velo. Step 3: tutta la famiglia con le mani in pasta!


Dunque cari adulti, il primo accorgimento per insegnare il valore del cibo ai piccoli di casa è: “Riscoprire le ricette della tradizione e cucinarle in famiglia”.


Cari lettori, per non lasciare nulla al caso, abbiamo tenuto in considerazione l’ipotesi che non vi siano in tutte le famiglie delle ricette tradizionali dalle quali partire, pertanto abbiamo pensato di proporvi una selezione estrapolata dal ricettario di La Cucina Italiana, in cui protagoniste sono proprio le ricette italiane della tradizione.



Ai fornelli in vacanza


Il secondo accorgimento è di natura “vacanziera” e prevede delle vere e proprie gite fuori porta per tutta la famiglia. La primavera, con le sue belle giornate e i suoi amatissimi ponti è il periodo ideale per un weekend di relax e cultura in preparazione all’estate. Occorre a tutti una pausa dalla routine e pare proprio che il calendario 2019 ci favorisca nell’impresa, ed ecco che, una splendida mini vacanza in famiglia, può trasformarsi nell’occasione giusta per avvicinare tutti, grandi e piccini, alla cucina. Il team Vervene si è dunque adoperato per voi, selezionando quattro strutture (in Italia e in prossimità) ideali per la stagione, in cui soggiornare e partecipare a cooking class all’insegna del divertimento, date un’occhiata:


La prima struttura è il Mirtillo Rosso Family Hotel di Riva Valdobbia ai piedi del Monte Rosa in Piemonte. Qui, oltre a poter soggiornare in camere eleganti e pratiche, pensate apposta per le famiglie (noi vi suggeriamo la Mirtillo Spa Suite, la camera più esclusiva dell’hotel strutturata su due livelli per oltre 70 mq di spazio solo per voi), potrete avvicinare i vostri bambini agli animali e alla cucina contadina. Tra le attività proposte dall’hotel vi è infatti una speciale gita a Le Beline durante la quale gli animatori insegneranno ai vostri bambini a mungere le capre e poi, con il latte freschissimo, a ricavarne yogurt, tome e caprini!


Spostandoci verso sud-est approdiamo a Riccione, patria Romagnola di mare, sole, divertimento e allegria. Qui incontriamo l’Hotel Belvedere, una struttura a quattro stelle a pochi passi dal mare le cui parole d’ordine sono: ospitalità, cucina, glamour e vacanza! Lo staff del Belvedere, pronto ad intrattenere i piccoli di casa, mette a puntino un programma d’eccezione con particolare riguardo alle papille gustative. Infatti, con l’obiettivo di avvicinare i bambini alla tradizionale cucina romagnola, vengono predisposte lezioni di cucina a cielo aperto. Durante queste ultime i bambini, accompagnati e seguiti da animatori e chef, prepareranno l’impasto per la pizza e si cimenteranno con la gustosa piadina romagnola e le golose focacce!


Andiamo ancora più a sud per scoprire la terza struttura, si tratta del Borgo Egnazia, un lussuoso resort a cinque stelle in provincia di Brindisi, la cui struttura si ispira ad un tipico paese pugliese. Qui, oltre a Spa e golf, escursioni e relax in piscina, vengono proposti laboratori di cucina dedicati ai più piccoli, durante i quali, protagonisti assoluti saranno crostate, biscotti e…taralli pugliesi!


Quarta ed ultima tappa, la principesca Monte Carlo dove, all’Hotel Metropole, verranno svelati ai vostri bambini i segreti dell’alta pasticceria. Proprio così cari lettori, le porte delle cucine del Metropole si apriranno per celebrare i dolci e qui, guidati dal pastry chef Patrick Mesiano, i vostri bambini potranno scegliere tra l’atelier del cioccolato, quello dei cupcake o ancora quello dell’uovo di Pasqua. Lezioni di cucina a tema confiserie, riservate ai clienti dell’hotel e assolutamente prestigiosissime!



Coloriamo la tavola


Terzo accorgimento confezionato per voi, cari lettori, questa volta rivolto all’estetica della cucina; oltre ad essere buono, ciò che mangiamo deve anche essere bello ma, ancor di più, deve risultare “divertente” e spiritoso al fine di coinvolgere emozionalmente i bimbi. Dunque la soluzione, cari lettori, è rendere appetitosa la tavola che, tra tazze, piatti e posate "su misura per i più piccoli", risulterà un tripudio di colore e gioia!

Ecco che a seguire vi introduciamo un po meglio quanto appena detto, proponendovi una selezione di prodotti e utensili da cucina pensati apposta per i più piccoli e per il loro desiderio di gioco e divertimento, anche a tavola:

Piatti di tutti i colori e fantasie firmati Maisons du Monde. In questo caso ve li proponiamo in ceramica, maiolica e bambù impreziositi da fantasie energiche e spensierate, assolutamente proiettati verso la bella stagione.


Tazze in ceramica rigorosamente firmate Disney in cui, protagonisti, sono proprio i personaggi dei grandi classici, qui abbiamo Flounder, Minou e Ih-Oh.


Set di posate ispirato alla magia di Topolino e composto da 12 pezzi tra forchette, cucchiai e coltelli.


Rimaniamo in casa Disney questa volta con quattro chicche irrinunciabili per tutti i giovani chef: set di mattarelli, set composto da spatola e frusta da cucina, ancora tagliere per pizza e stampini per ghiaccioli. Gli alleati ideali per cucinare con allegria.



E per finire, tazzine personalizzabili con tappi intercambiabili e multicolore! Un'idea spiritosa e persino utile per approcciarsi al nostro alfabeto. Prodotti firmati Design Letters.



Cari lettori, il messaggio di quest oggi è senza dubbio molto chiaro: insegniamo ai bambini l'amore per la cucina, la dedizione nel ripercorrere fedeli i passi di una ricetta, l'attesa per qualcosa di buono che arriverà, la ricerca, il gusto, l'appetito per ciò che nutre il nostro corpo. Insegniamo ai bambini il cibo come valore inestimabile che sposa passato, presente e futuro.


©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy