Cinque total look per cinque sfumature di Sardegna

Aggiornato il: 18 ago 2018

L’Isola dei balocchi più raffinata e glam, la Sardegna è una tra le mete più esclusive e anno dopo anno conferma il suo posto sul podio, nel cuore dei turisti. L’isola è un esplosione di antinomie, è completa nella sua vastità. Ci sono zone aspre, ruvide, secche nel loro paesaggio spoglio e caldamente arido, queste sono le zone selvagge che la vedono fedele alla sua anima, principalmente nell’entroterra sono amate da chi ama le escursioni, chi ama il viaggio sbarazzino e la scoperta intima del luogo in cui si reca. Ci sono poi zone dolcemente riadattate all’uomo, le quali hanno subito quest’evoluzione senza sfibrarsi della loro originale identità, si presentano nelle coste, in tutti e quattro i punti cardinali e sono zone in cui convivono amabilmente locali e turisti a caccia di mare speciale, spiagge a metà strada tra il selvatico e l’organizzato, chiasso ragionevole e vita notturna pacatamente viziosa. Ci sono poi gli hit place, location prettamente marittime in cui, durante la stagione estiva, ai locali, si alternano una scia di turisti affamati di charme. Yacht spaziali, spiagge bianche decorate con lettini e ombrelloni abbinati, bar e chioschi forniti di tutto, musica, giochi d’acqua, ancora strutture a cinque stelle e ville da sogno, negozi su misura per lo shopping sfrenato, dannatamente irresistibile. La Sardegna si accinge ad interpretare parti diverse nei suoi differenti angoli, vestendo vestiti di scena alle volte ricchi, superbi e sfarzosi, alle volte semplici, fondamentali e sobri. Dove gli uni e dove gli altri? In quali circostanze e con che tipologia di compagnia? Non resta che scoprirlo.


Voglio andare ad Alghero in compagnia di uno straniero…


Alghero è una città fortezza situata nella costa nord occidentale dell’Isola, cultura, cucina e corallo, le tre grazie che la raccontano esaltandola al massimo. La città si veste di mille colori, di giorno quanto di notte, quando si accinge a svelare il suo lato più disinibito, in questo caso i toni che porta con maggiore eleganza sono quelli della terra abbinati agli sfacciati impulsi di luce che la costellano sin dal crepuscolo, quando stormi di turisti a caccia di aperitivi abbelliscono riempiendo di calore, risate e movimenti i locali. Per un aperitivo seguito da cena, rigorosamente accompagnati da musica pop e cocktail, per chi dolce, per chi secco, un abito Missoni dal motivo a onde nei toni del rosso corallo, giallo e azzurro, caldo e sensuale, lungo, impreziosito da dettagli in lurex, spalline sottili, giochi ad intreccio e trasparenze. Sandalo gioiello, bracciale in simil ramato e capello selvaggio. Che siate in compagnia di uno straniero, di un’amica, della famiglia o del marito, l’abito verrà notato e apprezzato. Voi vestite di Alghero e Alghero vestito di voi.



L’Asinara per una gita dolcemente rustica…


Un arcipelago bello come il sole, selvaggio come la natura che seguendo il suo corso, prende il sopravvento e dolce come la leggerezza che lascia nel cuore. Per visitarlo e possibile organizzare una gita in catamarano con tanto di guida che racconterà e svelerà le curiosità che l’Asinara custodisce, di lei è bello tanto il mare quanto la terra, nonostante i due elementi vestano abiti differenti quali le loro personalità. Il mare è paradisiaco e veste un manto azzurro, bianco e cristallo. La terra è secca, è dura e chiusa in se stessa all’apparenza, ma calda e accogliente una volta calpestata. Veste le sfumature dell’ambra. Trikini ricamato e intrecciato handmade bianco candido come la schiuma del mare che vi incornicia, copricostume velato color ambra e sandalo in yuta. Colori, materiali e nuance che vi vestiranno dell’anima dell’Asinara.







A Porto Cervo recitando la parte di un vip


Percorrendo i vicoli della città arroccata ci si sente parte di un élite, a partire dal porticciolo incorniciato da mega palazzi galleggianti che invita a seguire il percorso, costeggiando poi la riva tra angoli verdi, ponticcioli e incantevoli locali nascosti tra la curata vegetazione, fino a giungere alle radici della petit ville. Cuore pulsante della Costa Smeralda, Porto Cervo non ha nulla da invidiare agli hit place marittimi più in voga negli ultimi anni, sempre colma di personaggi famosi, sofisticate donne da ogni dove e accompagnatori dalla sottile eleganza, passeggiare per i suoi vicoli è, inutile dirlo, piacevolissimo. Si respira un’aria rilassata, si ha quasi l’impressione che tutti i problemi del mondo non possano trapassare il perimetro di questa lusinghiera cittadina, a loro non è concesso l’accesso perché quando ci si trova lì c’è solo una cosa da fare, godere dei preziosi doni della vita. Coccolarsi con una cena a Porto Cervo in piacevole compagnia, dicono gli esperti, agisce sull’umore in positivo, più di qualsiasi medicina, dunque non resta che recarvisi e lasciarsi “guarire” dalle lussuriose ed aggraziate mani della città tra piatti gourmet, vini pregiati e location da sogno. Porto Cervo si veste di un brioso manto lussuoso, senza mai cedere all’eccessiva esagerazione, la linea che separa l’esuberanza alla volgarità è infatti sottile, ma li non viene mai superata. Per interpretarla al meglio, abbinandosi al suo naturale incanto, un abito in tulle ricamato Elisabetta Franchi, lunghezza midi, trasparenze, luci, fiori e pietre dorate, un abito da sogno abbinato ad un sandalo Jimmy Choo in pelle nera e lustrini, finemente elegante ma oltremodo sensuale, che perfettamente incarna l’allure di Porto Cervo.


Agriturismo nell'entroterra Sardo…


Sorge ad Aggius, nel cuore della Gallura, ai piedi di una cresta granitica, l’Agriturismo Il Muto di Gallura è un accogliente azienda agrituristica e vinicola che da il benvenuto ai suoi ospiti in ambienti dall’arredo tipicamente Sardo, cibo genuino di produzione casereccia e materie prime dal sapore di tradizione. Tradizione che non annoia, fedele alle origini ma rivisitata nello stile e nei servizi offerti, tra cui spicca un’area relax con piscina. È possibile pernottare o recarsi per una giornata di attività alternative tra cui gite in Carro a Buoi ed escursioni. Vi è inoltre un ristorante presso il quale si può cenare e celebrare, leccandosi i baffi, i sapori Sardi. In questo caso il menù è fisso e prevede un percorso culinario a partire dagli antipasti, tra cui formaggi, salumi, verdure cucinate in mille modi e bruschette, ancora i primi tra cui la famosa Zuppa Gallurese, i Malloreddus e i ravioli Sardi con sugo di pomodoro, poi si prosegue con il secondo, naturalmente il Porceddu e infine i dolci, le succulente Seadas. La location è rustica, così come l’anima dell’entroterra Sardo, ma molto curata, l’aria è leggermente frizzante e la pace che si respira e osserva è rasserenante, l’agriturismo si veste di abiti semplici ma affatto banali, un tocco di garbo per una cena speciale che nutre corpo e anima, vestirsi del Muto di Gallura significa scegliere un colore forte, un tessuto essenziale, naturale, nudo e una forma morbida, rispettosa dei sinceri movimenti del corpo. Tuta in maglia di cotone crepe color nero di Stefanel, elastico in vita, scollo a v e pantalone ampio abbinata a sandali nude Pollini. Un total look nobilmente modesto e semplicemente glam, dall’anima comune a quella del posto.



In spiaggia nel Golfo di Marinella…


Marinella è un golfo situato a pochi chilometri dalla bellissima Porto Rotondo, è una zona di villeggiatura semplicemente incantevole in cui trascorrere piacevoli momenti tra mare, sole, grigliate di pesce e musica Lounge, aperitivi e risate tra amici e parenti. Ad incorniciare la zona, l’ampissima lingua di sabbia che sinuosa si accinge a presentarsi ai suoi ospiti, la spiaggia di sabbia finissima, il mare blu, i ristoranti sulla spiaggia, lettini e ombrelloni per il relax di tutti e un tratto libero per gli amanti del free-style. Si trova in provincia di Olbia ed è tra le spiagge più consigliate, grazie alla sua accondiscendenza si presenta perfetta per vacanze in famiglia, tra amici o in coppia. Il Golfo di Marinella è questo e molto di più, è una zona ospitale, è esclusiva senza essere superba, veste i colori del mare, le sfumature dell’azzurro, i colori della sabbia, i beige e l’intramontabile bianco, li veste con disinvoltura apparendo glamour ma senza darsi troppa importanza. Per interpretare la sua anima bikini blu cobalto, audace e protagonista, abbinato ad un abito copricostume adatto sia ad un frugale pranzo, sia ad un successivo apericena in riva al mare. Sui toni dell’azzurro, del pervinca e del bianco, raffinato e sexy grazie alle accennate trasparenze e alla particolare allacciatura incrociata al collo, da portare con sandalo basso sui toni del bronzo dorato e bag alla mano. Attuale e fedele allo spirito tremendamente attraente del Golfo.

©2018 Federica Ghiozzi All right reserved
 

Cantù (Co) Italy info@vervene.it
 

 P.IVA: 03820010134

 

Privacy Policy

 

Cookie Policy